• Scegli una Scuola...aperta al territorio
  • Scegli una Scuola... INCLUSIVA
  • Scegli una Scuola... IMPEGNATA NEL SOCIALE!
  • Scegli una scuola... IN SINERGIA CON LE ISTITUZIONI!
  • Scegli una scuola... EUROPEA!
  • Presentazione del libro Airone 1 (Secondo libro del Generale in pensione Antonio Cornacchia)
  • Strade d'Italia sceglie i luoghi della cultura
  • Incontro culturale con Rita Borsellino
  • Una lezione di qualità ad "Alto volume"!
prev next

Seminario del 7 maggio 2011

Nell’ambito dei seminari a tema, organizzati dall’ITC “Dante Alighieri” di Cerignola, si è svolto il 7 maggio 2011 il secondo dei tre incontri previsti, l’ultimo dei quali si svolgerà il prossimo 21 maggio 2011 sempre nell’Aula Magna dell’Istituto, sul tema del commercio elettronico.

Tema del secondo seminario è stato “La previdenza nelle nuove forme contrattuali”, che ha visto la presenza dei relatori: dott. Roberto De Meo – Esperto in Diritto del Lavoro; avv. Vincenzo De Michele – docente a contratto presso la Facoltà di Economia dell’Università di Foggia; dott.ssa Rosalia Ciriello – Direttore INPS Agenzia di Cerignola.

Il seminario è stato coordinato dall’avv. Gianfranco Dinoia, Presidente dell’Associazione Forense di Cerignola.

Dopo il saluto del dott. Salvatore Mininno, Dirigente Scolastico dell’Istituto e del consigliere comunale Domenico Carbone in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, ha preso la parola il dott. De Meo, trattando il tema della “tutela del cittadino e diritti del lavoro”, focalizzando l’attenzione sull’evoluzione normativa in materia di lavoro, alla luce del Collegato del Lavoro n. 183/2010, nonché degli sforzi profusi dal Governo per combattere la disoccupazione, attraverso incentivi a favore delle imprese che investono nei giovani, specie al Sud del nostro Paese.

Anche il secondo tema trattato ha visto una attenta partecipazione del gruppo studenti, accorso numeroso. La flessibilità del lavoro e, quindi, le aspettative future degli stessi studenti, era un argomento ghiotto per gli alunni dell’ultimo anno, i quali, alla fine di un faticoso ciclo di studi, si accingono a lasciare le ovattate e protettive mura scolastiche per entrare nella giungla del mondo del lavoro, senza quelle certezze e quelle garanzie proprie del lavoro a tempo indeterminato ma, al contrario, molto volubile e meno rassicurante di quello flessibile. L’argomento è stato trattato con dovizia di riferimenti normativi da parte dell’avv. De Michele, il quale non ha mancato di fare precise ed acute osservazioni in merito al ruolo dell’Italia nel contesto europeo.

Il relatore ha inoltre sottolineato il labile confine che separa la flessibilità, intesa come possibilità del lavoratore di inserirsi nel mondo del lavoro, seppure attraverso continui adattamenti, dalla precarietà, intesa come incapacità del sistema di fornire risposte adeguate alla domanda occupazionale dei giovani, precisando che tale fenomeno pesa maggiormente nell’ambito della P.A., sorda com’è a sanare situazioni che si trascinano nel tempo, diversamente dal settore privato.

La dott.ssa Rosalia Ciriello ha trattato il tema della tutela previdenziale, ponendo l’accento sul ruolo che l’imposizione previdenziale ha sull’impresa e sui cittadini, lanciando un monito ai giovani sul rispetto delle regole e della legalità, unici collanti idonei a far sviluppare l’economia.

L’eco dell’attività seminariale è stata avvertita anche al di fuori dell’istituzione scolastica, stante la nutrita partecipazione della locale classe forense, anche per i contenuti giuridici degli argomenti trattati, offrendo agli addetti ai lavori importanti spunti di riflessione.

L’iniziativa dell’ITC ha trovato, quindi, ampi consensi e l’invito a proseguire in un percorso formativo di largo spessore al fine di una migliore e più appropriata qualificazione della vocazione europeista dell’Istituto, da sempre teso a migliorare la qualità dello studio e ad offrire agli utenti i mezzi per i futuri sbocchi occupazionali.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy