• Scegli una Scuola...aperta al territorio
  • Scegli una Scuola... INCLUSIVA
  • Scegli una Scuola... IMPEGNATA NEL SOCIALE!
  • Scegli una scuola... IN SINERGIA CON LE ISTITUZIONI!
  • Scegli una scuola... EUROPEA!
  • Presentazione del libro Airone 1 (Secondo libro del Generale in pensione Antonio Cornacchia)
  • Strade d'Italia sceglie i luoghi della cultura
  • Incontro culturale con Rita Borsellino
  • Una lezione di qualità ad "Alto volume"!
prev next

Ricordando il grande Giuseppe Di Vittorio

Con onorabilità l’ITC di Cerignola, giovedì 3 novembre alle ore 10.00, ha dato inizio alla cerimonia celebrativa del 54esimo ANNIVERSARIO della scomparsa di GIUSEPPE DI VITTORIO.

E’ stato un dovere per l’Associazione “CASA DI VITTORIO” commemorare, con l’annuale appuntamento, la figura illustre del nostro concittadino, grande protagonista della storia italiana.

 Una vita esemplare, una responsabilità maestosa e ricca di umanità, un deputato stimato e sorretto da sane finalità politiche e sociali è quanto emerso dagli interventi dei dirigenti “CASA DI VITTORIO” della CGIL di Capitanata e della Camera del Lavoro di Grosseto, previo saluto del Dirigente Scolastico, Mininno Salvatore.

Gli alunni delle classi V del COMMERCIALE e le delegazioni degli altri Istituti, per ovvie ragioni generazionali, non hanno avuto modo di conoscere di persona l’illustre G. DI VITTORIO, ma la partecipazione all’incontro ha costituito un’occasione preziosa e lo confermano le riflessioni personali degli allievi della classe VB Programmatori.

Dall’incontro ho capito l’importanza del lavoro, visto non come profitto personale, ma come pilastro portante dello sviluppo del nostro paese. (DI Gennaro Andrea).

Un uomo che divenne importante, ma continuò sempre a stare dalla parte dei poveri e portavoce del popolo. (Mastromarco Mattia).

Baldina Di Vittorio, figlia di Giuseppe, fedele alle idee del padre, ha accettato la sua vita travagliata. Nella lettera è emerso che è stata una donna con giusti ideali e sani principi.(Specchio Claudia).

Una sola speranza che si ricordi per sempre la sua vita. Un contadino che difese questa categoria di lavoratori con i denti non per sé, ma per tutti quelli che carenti d’istruzione non riuscivano a farsi rispettare. (Giordano Matteo).

Di Vittorio anche sotto tortura difendeva i suoi valori e le sue idee, divenne importante, ma si dichiarò sempre un bracciante agricolo. (Quarticelli Matteo).

Baldina Di Vittorio non è stata presente all’incontro, ha inviato una lettera; tutti abbiamo compreso la sua assenza per motivi di salute. “Il 3 Novembre, ha scritto, è un giorno triste di mio padre.” (Raffaeli Nicoletta).

Una conferenza molto importante, ho conosciuto la vita di questo grande uomo. (Radogna Maria).

Giuseppe Di Vittorio, un leader per la fondazione della CGIL. Un personaggio che non si è vergognato di essere un bracciante agricolo “analfabeta”. Un uomo che mi ha fatto pensare, persone che non esistono più e forse non ci saranno mai più. (Caggiani Michele).

Una figura molto importante che si è schierato dalla parte dei poveri, ha sempre aiutato il prossimo anche nei momenti più critici. (Cannone Vincenzo).

Un incontro interessante, l’unica cosa che mancava è stata la presenza di Baldina, attesa da tutti. (Contino Claudia).

Un uomo che ha sempre lottato per i suoi ideali, per esprimere i propri pensieri senza aver paura di farli. Un nome che ha fatto la storia. Per lui era importante “la libertà”. Nella lettera di Baldina, l’invito a chiunque a lottare per i propri ideali. (Alfieri Pasquale).

Un uomo umile che ha lottato per i diritti dei lavoratori. Un ottimo sindacalista. Di Vittorio deve essere un modello unico per noi, deve ispirarci ad essere uomini migliori e riprendere in mano questo mondo che sta degenerando.(Aucello Luigi).

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy