• Scegli una Scuola...aperta al territorio
  • Scegli una Scuola... INCLUSIVA
  • Scegli una Scuola... IMPEGNATA NEL SOCIALE!
  • Scegli una scuola... IN SINERGIA CON LE ISTITUZIONI!
  • Scegli una scuola... EUROPEA!
  • Presentazione del libro Airone 1 (Secondo libro del Generale in pensione Antonio Cornacchia)
  • Strade d'Italia sceglie i luoghi della cultura
  • Incontro culturale con Rita Borsellino
  • Una lezione di qualità ad "Alto volume"!
prev next

Cipro……..isola di Afrodite, da sempre crocevia di culture e civiltà

L’I.T.E.T Dante Alighieri dal 16 al 20 aprile 2018 ha partecipato al meeting internazionale nell'ambito del progetto europeo Erasmus Plus “Migration and its cultural effects on Europe”. Le professoresse T. Conte e S. Guglielmi, coinvolte nel progetto con le alunne dell’Istituto A. Gervasio, A. Definis, G. Perrucci e A. Basiliano hanno condiviso questa esperienza entusiasmante e stimolante, sia per gli studenti che per i docenti stessi.

Il meeting si è svolto presso l’Istituto Tecnico di Larnaca, nell’isola di Cipro, dove si sono ritrovate le diverse delegazioni coinvolte nel suddetto progetto, provenienti dalla Turchia, dalla Polonia e dalla Spagna.

Il programma in agenda è stato molto ricco di visite culturali e workshops. Partendo dal centro storico di Larnaca, la visita è proseguita attraverso i monumenti di spicco del luogo, quali la chiesa di S. Lazaro ed il castello medievale, passeggiando poi per il lungomare. Il secondo giorno è stato dedicato alla cerimonia di benvenuto a tutte le delegazioni straniere, da parte del Sindaco e di alcuni ispettori del Ministero dell’istruzione di Cipro. Il gruppo cipriota ha animato la manifestazione con danze e canti tipici, indossando abiti del folclore tradizionale. Il pranzo è stato preparato e servito, in maniera eccellente, dagli alunni dell’Istituto ospitante, presso la sala adibita a ristorante. Il giorno seguente il gruppo erasmus si è recato presso il Dipartimento di Pedagogia dell’Università di Nicosia, partecipando ad una lezione tenuta dalla docente universitaria Dr. Elena Papamichael, sulla Diaspora e, successivamente, un dibattito sul tema del‘Pregiudizio Razziale e Razzismo’, realizzando anche lavori di gruppo. Il tour è continuato con la visita alla capitale Nicosia, ricca di monumenti, quali la Cattedrale ‘Virgin Mary’ in stile gotico, un sito archeologico ed il centro storico. La visita è terminata alla ‘Green line’, cosiddetta ‘Ghost line’, che segna il confine militare con la Repubblica Turca di Cipro, situata a nord dell’isola, che divide, pertanto, la città in due parti. Il giorno seguente gli studenti delle varie nazionalità sono stati coinvolti in un altro divertente workshop, come previsto dal progetto. Ciascuna nazione ha preparato un piatto tipico, al termine di questa interessante competizione, ogni gruppo ha presentato la propria pietanza, al termine di questa presentazione si è proceduto alla consumazione. Nel pomeriggio ancora un altro workshop dal titolo ‘Use of Empowerment’ presso House of Letters and Art tenuto dalla Dr. Dafni Nicolaidou, che ha illustrato alcune tecniche per accrescere l’autostima la conoscenza di sé e del relazionarsi all'altro, allo straniero.

L’ultima giornata si è conclusa con la visita ai siti archeologici di Ancient Amathus e Kourion, in seguito visita al castello di Kolossi e ancora ad un piccolo borgo, Omodos, riconosciuto patrimonio dell’ Umanità.

In serata la cerimonia di consegna degli attestati e i saluti del preside e di alcune autorità locali, sono stati un altro momento di piacevole convivialità all'insegna di uno spirito europeo e di tolleranza tra popoli di diverse provenienze, culture, modi di essere ma con il desiderio di scoprirsi anche molto simili.

L’esperienza del meeting in un paese straniero, grazie alle importanti opportunità date dal progetto Erasmus Plus sono state, ancora una volta, un momento di crescita, di arricchimento e di consapevolezza che, la tolleranza delle diversità, l’abbattimento delle barriere e dei pregiudizi, possono essere gli strumenti giusti per un futuro di pace e di benessere comune.

La coordinatrice
Prof.ssa Teresa Conte

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy